home Sicilia Millennium  - scrivi al direttore  

notizie dalla sicilia

 

© sicilia millennium
quotidiano telematico diretto da Enza Garipoli
tutti i diritti riservati
sicilia millennium... e ti affacci al mondo

 

indice delle notizie 
regionali

 
     vai al supplemento culturale Misura D'Amore    

 

      


CATANIA -  FULVIO FRISONE, IL FIGLIO DELLA LUNA, E' ENTRATO NEL CUORE DEGLI ITALIANI CHE HANNO SEGUITO IN OLTRE 7 MILIONI LA FICTION SU RAI UNO CON LUNETTA SAVINO, NEI PANNI DELLA MITICA "MAMMA LUCIA" CHE PER DUE VOLTE HA DATO LA "VITA" AL SUO GENIALE RAGAZZO
di Enza Garipoli
23 febbraio 2007

 

CATANIA - Il film-tv, Il Figlio della Luna, sul fisico siciliano tetraplegico, Fulvio Frisone, ha conquistato ieri sera il record di ascolti. Sono stati oltre sette milioni gli Italiani che hanno seguito la storia vera del dottor Frisone e della sua bella famiglia. Ma chi ha fatto centro nei cuori e nel gradimento del grande pubblico è stata "mamma Lucia", la mitica madre di Fulvio, che per due volte ha donato la vita al figlio: una vita "quasi" normale e sempre degna di essere vissuta.
Interpretando il bel personaggio, vivo e coraggioso, di mamma Lucia, la bravissima interprete, Lunetta Savino, era sicura di ottenere il grande successo che , effettivamente, ha riscosso ieri sera con il film di Raiuno che è stato visto da 7 milioni 216 mila spettatori con uno share del 27,61%.
Lunetta Savino ha detto ai giornalisti: "A dispetto di tutti gli altri che avevano paura perché in questo film si parla di handicap e si vede pure, perché è un tabù vedere in tv qualcuno sulla sedia a rotelle, io a questo successo ci credevo, sarà perché sono un'ottimista ad oltranza".

Ha amato subito il copione di Paola Pascolini, così Lunetta ha voluto ad ogni costo interpretare questo film "che sapevo mi sarebbe costato sudore e lacrime, che poi si sono viste tutte ieri sera. È una storia talmente emozionante che non puoi rimanere indifferente. E però - ammette la Savino, mamma in versione piccolo borghese in Raccontami e governante simpatica e pasticciona, come la Cettina di casa Martini in 'Un medico in famiglia - è anche una cosa tosta. Quale fiction ci ricordiamo in cui si vede un bambino handicappato che se la fa addosso e ha problemi con il sesso? La cosa bella è che questo film è asciutto, non è lagnoso, non è melodrammatico come pure poteva essere. È sincero, vero e questo è stata la sua forza. Poi, se mi posso permettere, io il pubblico me lo sono conquistato da qualche anno e speravo che mi seguisse in questo film, ci tenevo molto che lo vedessero e non sono stata tradita".

Il film è stato prodotto dalla 11 marzo di Roberto e Matteo Levi, che si è servito di un cast  "formidabile, fin nei più piccoli ruoli" e che determinante è stata anche "una certa levità. Una storia drammatica con una certa leggerezza qua e là, un piccolo miracolo di tv di qualità.- Ha confermato Lunetta Savino -  Sono onorata di averla fatta".

Il Figlio della luna in Sicilia ha raggiunto il 35,8 per cento di spettatori ed in genere è andato molto bene al Sud (33 per cento in media); le donne sono state più degli uomini (31,14%) come sempre accade nella fiction, ma il dato maschi al 23% è comunque ragguardevole, così come quello del pubblico dei bambini presso il quale il tv movie di Gianfranco Albano ha fatto il 26%. Per quanto riguarda l'istruzione bene anche tra i laureati (26%) e diplomati ( 25% medie superiori).
 

 

argomenti correlati