IN PRIMO PIANO

Informatica - About ASUS

Enza Garipoli
Direttore responsabile

  SiciliaMillennium.it - www.siciliamillennium.it - 17 settembre 2008     Prima    Pagina:       DISSESTO CATANIA: BOMBA AD OROLOGERIA, APPELLO A BERLUSCONI            
home - cultura&spettacoli - medicina new - informatica - turismo - archivio - link - credits - ricordi
 

Turismo online
Service
Catania Airport

Mercoledì 17 settembre 2008

..............per saperne di più


 La vostra vetrina su Internet

PUBBLICITA' ONLINE
SiciliaMillennium.it
è tra i quotidiani ONLINE ONLY più letti in Italia

 reclame@siciliamillennium.it
....................................
.... di più 


   Misura d'Amore

Il supplemento culturale:
Misura d'Amore

 

.................................. entra


Il sito di Anna Mauro

Il Teatro, le Regie, l'Arte di



www.annamauro.it

...............................


In primo piano da Palermo

................................ di più


 

 

..............................


© sicilia millennium 2008
   tutti i diritti riservati


   
 

 

 

 

Cronaca

17 settembre 2008

www.siciliamillennium.it

DISSESTO CATANIA: BOMBA AD OROLOGERIA

LA POPOLAZIONE CATANESE E' INFEROCITA, IL PRESIDENTE BERLUSCONI INTERVENGA IMMEDIATAMENTE A SANARE "INTOTO" L'ENORME BUCO FINANZIARIO LASCIATO DALL'AMMINISTRAZIONE SCAPAGNINI, IL FARMACOLOGO PREMIATO CON UN SEGGIO AL PARLAMENTO

CATANIA – La città sull’orlo del dissesto finanziario causato dall'amministrazione Scapagnini, i Catanesi in fermento ma il Governo nazionale fa lo gnorri.
Il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi non può restare cieco davanti al grossissimo buco finanziario prodotto dall’ ex Sindaco Umberto Scapagnini, da lui tanto sostenuto per l’ elezione a Sindaco del capoluogo etneo, e che ha portato con spudorata nonchalance la città di Catania sull’ orlo del dissesto, con tutte le conseguenze che i Catanesi hanno pagato e continuano a pagare.
La cosa a dir poco scandalosa addirittura l'ex sindaco Scapagnini è stato premiato dal suo partito, che lo ha portato al Parlamento italiano, ciò dice tutto.
Ma stiamo scherzando? I cittadini catanesi onesti hanno le tasche oltremodo rotte, per tutto ciò che hanno subito e stanno continuando a subire, e non hanno più nessuna intenzione di farsi schiacciare come pidocchi da una classe politica - di ogni colore - che hanno dovuto subire per anni.
Che il Presidente Berlusconi intervenga con immediatezza a sanare in toto questa situazione, che è diventata drammatica e rischia di esplodere poiché il malumore della gente, che cresce ogni giorno di più, rischia di innescare una bomba ad orologeria che potrebbe esplodere da un momento all’altro causando gravissime tensioni sociali e forse altro.

MESSA A DURA PROVA LA PAZIENZA DEI "SENZA STIPENDIO"
Nella città di Catania si è creata una condizione di precarietà tale, da mettere a dura prova la pazienza e la lucidità mentale di quei tanti cittadini onesti: centinaia di operai ed impiegati che non ricevono da tempo gli stipendi. Sta per collassare anche la pazienza degli oltre duecento fornitori del Comune, che da tempo non vengono pagati ed alcuni di questi per tale motivo rischiano il fallimento , che porterebbe ineluttabilmente al licenziamento di molti lavoratori; delle persone indigenti e dei disoccupati che non hanno di che vivere, i quali non hanno avuto e continuano a non avere una sacrosanta e dignitosa attenzione economica da parte dell’ amministrazione comunale.

Infatti, il Comune addirittura impone anche ai cittadini indigenti, ai disoccupati e a quelli con un reddito veramente minimo, di pagare un’ esosa imposta come la TA.R.S.U. Come dire "il massimo dell’ indecenza", che viola nettamente i dettati costituzionali secondo i quali i cittadini dovrebbero concorrere alla spesa pubblica in funzione dei loro redditi e che nei casi di disoccupazione, e quindi di indigenza, dovrebbero essere sostenuti dignitosamente per le loro necessità (sono esseri umani anche loro, o sono bestie che vanno mandati al macello, quando non viene data loro la possibilità di produrre?).
I Governi nazionale e locale non dovrebbero dare priorità a questa gente? Oppure è giusto dare la priorità a spese inutili , a privilegi, a lauti stipendi di politici e manager ad associazioni inutili e quant’ altro, lasciando questa povera gente a guardare.
Chi usando come scudo l’arroganza del potere, facendosi beffe di coloro i quali soffrono - materialmente , moralmente , psicologicamente, socialmente e, di conseguenza, anche fisicamente - abbandonandoli ad un destino infausto e crudele che ha creato spesso casi di suicidio per la disperazione di esser rimasti senza alcuna speranza e sostentamento.

CATANIA NEL BUIO E NEL BARATRO
A quanto sopra detto si aggiunge che i cittadini vengono privati di servizi indispensabili: strade al buio che creano serissimi pericoli ai cittadini e ai commercianti, ma per eventuali danni ai cittadini il Comune dovrà rispondere sia in sede civile che penale, idem per quanto riguarda le strade dissestate e piene di buche e tanto , tanto altro ancora.
Come se questo non bastasse, l’Amministrazione comunale di Catania ha avuto il coraggio di pagare "pronto cassa" (ma non si era detto che non c'era una lira, pardon, un euro?)
“premi di produttività” per due milioni 168mila euro (compresi gli oneri previdenziali, senza che stranamente il sindaco Stancanelli ne sapesse nulla.
E’ immaginabile , quello che ha provocato nelle persone già tanto esasperate per il loro grave stato di sofferenza economica!
Pertanto, Egregio Presidente Berlusconi, pensiamo che Lei, da Persona di grande esperienza qual è, non si possa assumere la  responsabilità di far dichiarare il dissesto finanziario al Comune di Catania; anzi, certamente con immediatezza e con grande rigore morale, si assumerà il compito di risanare il “buco-voragine" finanziario del capoluogo etneo, di cui il sistema politico è responsabile e che se ciò non avvenisse , scatenerebbe una tragedia immane per la città, scatenando fallimento certo, ulteriore disoccupazione e grande e ulteriore disagio sociale, che avrebbe certamente gravi ricadute sulla legalità e l’ordine pubblico come logica conseguenza. Accadimenti che costerebbero allo Stato molto di più della copertura del “buco di bilancio”.

AMMORTIZZATORI SOCIALI PER TUTTI GLI ITALIANI
Ma sarebbe anche opportuno, per il bene non solo dei Catanesi ma degli Italiani tutti, prevedere e prendere concreti provvedimenti di "salvamento economico", che ridiano dignità e sicurezza esistenziale alla gente debole economicamente, poiché questa deve essere la priorità da parte del Governo in un Paese civile e democratico, come recita la nostra Costituzione.
 

.......................................................................


Altre notizie

....................................vai all'archivio

 

  Lettere al direttore

   

 Eventi, cinema, sport, enti, istituzioni




Pubblicizzati...  la nuova campagna 2008
Pubblicità
su SICILIA MILLENNIUM

inviare email a:
direzione@siciliamillennium.it
....................................
.entra


19 agosto 2008

CESARO' (MESSINA) - Al Parco dei Nebrodi - Inaugurata mostra-mercato sulle tradizioni locali

.................................. di più


10 agosto 2008

NICOLOSI (CATANIA) - Per la prima volta sull'Etna, un Concerto di Ferragosto del "Bellini"  di Catania

.................................. di più


28 luglio 2008

NIZZA - Sarà Bono il padrino dei due gemelli Pitt - JoliE

................................... di più


7 luglio 2008

ASCEA (SALERNO) -  La Fondazione Alario lancia il corso di alta formazione “Manager delle aree turistiche complesse” per attrarre i giovani cervelli che hanno lasciato il Mezzogiorno

.................................. di più


Vacanze 2008

VACANZE, IL BON TON DA SPIAGGIA
 AL MARE TROPPO SPESSO DIMENTICATE LE BUONE MANIERE - IL CODACONS CHIEDE CHE IL DECALOGO SIA ESPOSTO NEGLI STABILIMENTI BALNEARI

................................... di più


CARO BENZINA 2008


Il
23 luglio 2008, il petrolio ha chiuso a 124 dollari al barile ma LA BENZINA  E IL GASOLIO non scendono ed HANNO SUPERATO 1,56 euro al litro (ad aprile costava 1,40 al litro ed era già cara!!!)
E allora Per il CARO BENZINA: PROVIAMO IL METODO BEPPE GRILLO PER PAGARE MENO il carburante

..................................... di più


  IL BLOG DI ENZA GARIPOLI


PATechnoloGEEK weBLOG
Cliccare su: 

Enza Garipoli

...........................per saperne di più

  .

 




SiciliaMillennium
 Fondato nel febbraio 2001
progetto grafico Edizioni Steri -  2004 - 2005
progetto editoriale-impaginazione: Enza Garipoli
© sicilia millennium 2008
All rights reserved - Tutti i diritti riservati 

- --