IN PRIMO PIANO

Informatica - About ASUS

Enza Garipoli
Direttore responsabile

   SiciliaMillennium.it - www.siciliamillennium.it - 11 novembre 2008     Prima    Pagina:       ROMA - ELUANA ULTIMO ATTO, OGGI LA CASSAZIONE DECIDE SUL DESTINO DELLA GIOVANE IN COMA DA 17 ANNI                
home - cultura&spettacoli - medicina new - informatica - turismo - archivio - link - credits - ricordi

Turismo online
Service
Catania Airport

Novembre 2008

..............per saperne di più


 La vostra vetrina su Internet

PUBBLICITA' ONLINE
SiciliaMillennium.it
è tra i quotidiani ONLINE ONLY più letti in Italia

 reclame@siciliamillennium.it
....................................
.... di più 


   Misura d'Amore

Il supplemento culturale:
Misura d'Amore

 

.................................. entra


SiciliaMillennium.it 2008

 Home
 Medicina&Salute
 Informatica
 Ricordi new
 Link
 Sicilia
 

I Luocchi “Storia di vita e di       santi”

 

 "ARRIVANO I LUOCCHI", DI ANNA MAURO: ANTEPRIMA TRAVOLGENTE

 CROLLO  BORSE INVESTE I CONSUMATORI
 Madonna della Buona Nuova
 Il futuro nelle nostre mani
Compagnia dei Giovani
 
operaio morto a Scarpino

Il sito di Anna Mauro

Il Teatro, le Regie, l'Arte di



www.annamauro.it

...............................


In primo piano da Palermo

................................ di più


 

 

..............................


© sicilia millennium 2008
   tutti i diritti riservati


   
 

 

 

 

Cronaca

11 novembre 2008

www.siciliamillennium.it

ROMA - Eluana potrà morire: questa la decisione della Cassazione, ora è permesso interrompere l'alimentazione della donna in coma da 17 anni, ora è concesso spegnere la triste vita di Eluana tra atroci sofferenze perché privata di cibo e acqua. Ma sarebbe meno crudele sopprimerla senza farla soffrire!!!!!!!

 

ROMA - Dopo angosciante attesa è giunta la decisione della Suprema Corte di Cassazione, che ha giudicato inammissibile l'istanza della Procura generale di Milano, appellatasi contro il decreto della Corte di Appello di Milano che autorizza a sospendere l'alimentazione artificiale che mantiene in vita Eluana Englaro.
Mons. Fisichella: "Eutanasia sancita dal diritto".
Cei: "Responsabilità morale di chi staccherà il sondino".
Roccella: "In Italia, Eluana sarà la prima a morire per sentenza, governo impotente".
Il padre Beppino Englaro: "Viviamo in uno stato di diritto".
La fine atroce, poiché verrà lasciata morire fra grandi sofferenze perché privata di cibo e acqua, comincerà a giorni, probabilmente a Udine.

La Cassazione ha posto la parola fine alla triste vicenda dell'innocente Eluana Englaro, dopo 17 anni di calvario. Infatti, la suprema Corte ha oggi dichiarato inammissibile il ricorso della procura generale di Milano e di conseguenza ha dato il placet a staccare il sondino che la tiene in vita forzata da quasi 17 anni dopo un incidente stradale.
Il padre Beppino ha dichiarato che la sentenza: ''E' la conferma che viviamo in uno stato di diritto''; Englaro da dieci anni si e' battuto per lasciar morire la figlia e il suo sollievo contrasta con l' immediata reazione del Vaticano che non condivide per nulla la decisione dei supremi giudici.

''E' un fatto gravissimo dal punto di vista etico e morale'', dice mons. Rino Fisichella, presidente del Pontificio Accademia della Vita, parlando di un ''attentato alla vita'' e invitando il Parlamento a ''formulare una legge, il piu' possibile condivisa, perche' venga evitata qualsiasi esperienza di eutanasia passiva o attiva nel nostro Paese''. Contro l' atteso pronunciamento e' insorta la maggioranza di governo con toni molto forti - fino a parlare di ''omicidio di stato'' - tanto che nel giro di qualche ora lo stesso Consiglio Superiore della Magistratura si e' mosso per tutelare, per la prima volta, le Sezioni Unite Civili dagli attacchi. Anche l'Anm scende in campo: ''Basta insulti - dice il presidente Luca Palamara -.La corte di Cassazione e' una istituzione fondamentale del sistema giudiziario italiano cui spetta l'alto compito di garantire l'uniforme applicazione della legge''.

La Cassazione in 21 pagine spiega l'inammissibilità' del ricorso della Procura Generale di Milano contro il decreto della Corte di Appello di Milano che autorizzava ad interrompere l'alimentazione artificiale di Eluana, mettendo cosi' fine al suo stato vegetativo permanente. Il pm non aveva la legittimazione ad impugnare il decreto - sottolineano - perche' le condizioni di Eluana non riguardavano ''l'interesse pubblico e generale'', che legittima la sua azione in sede di ricorso civile, ma si trattava di un '''diritto personalissimo del soggetto, di spessore costituzionale come il diritto di autodeterminazione terapeutica in tutte le fasi della vita anche in quella terminale''.

La Cassazione da' atto ai giudici di Milano di aver valutato correttamente tutta la documentazione che dimostra l'irreversibilita' delle condizioni di Eluana e, di fatto, rispettato la sua volonta' a rifiutare una vita fatta da una ''sopravvivenza solo biologica in uno stato di assoluta soggezione all' altrui volere''. Il padre di Eluana e gli avvocati, se lo aspettavano e tirano un sospiro di sollievo. ''La decisione conferma il principio per cui nessuno, neppure il medico, puo' impossessarsi della vita di un altro. E questo e' di vitale importanza per la tutela dei diritti fondamentali dell'uomo'' osserva il prof. Vittorio Angiolini. ''E la soluzione logica, ineccepibile, perfetta - agginge l'avvocato Franca Alessio, curatrice di Eluana - Non poteva andare diversamente visto che la Procura Generale ha fatto molto di piu' di quello che era legittimo fare''.
APERTO LO SCONTRO SULL'EUTANASIA
LA CONCLUSIONE della vicenda giudiziaria, se chiude il calvario di Eluana riapre lo scontro sul confine tra la vita e la morte, l' intervento della scienza, la capacita' delle leggi di indicare la strada in terreni cosi' delicati.
''La Cassazione ha sancito una eutanasia di fatto e di diritto. Si manda a morte una ragazza'' rincara mons. Fisichella, esprimendo rispetto profondo per il dolore dei familiari della donna. Il sottosegretario Alfredo Mantovano, sulla stessa scia, osserva che ''Una parte della magistratura rifiuta la tutela della vita umana; privilegia forme piu' o meno velate di eutanasia e di omicidio del consenziente; impone questa sua opzione al Paese violando le leggi in vigore''.
Di eutanasia parla anche il presidente emerito della Repubblica Francesco Cossiga, duro con i magistrati che colmano le lacune dell' ordinamento ''adeguandolo ai mutamenti della coscienza sociale''. Luca Volonte' (Udc): ''la Cassazione autorizza l' omicidio di Stato''. Secondo il ministro Mara Carfagna ''togliere l' alimentazione ad un essere umano equivale a ucciderlo''. Il sottosegretario al Welfare Eugenia Roccella dice: ''Eluana e' la prima cittadina che morira' per una sentenza della magistratura''. Per Roberto Formigoni, presidente della Regione Lombardia, la Suprema Corte ''introduce in Italia al condanna a morte''.
Tuoni dall' opposizione -( ma anche da esponenti del Pdl, come Fabrizio Cicchitto) - che ribadisce l' urgenza di una legge. ''Non possono e non devono essere piu' i tribunali, come spesso e' avvenuto, a prendere decisioni cosi' importanti per la vita dei cittadini'' osserva Anna Finocchiaro (Pd). Rosy Bindi insiste sul fatto che ''bisogna colmare una lacuna legislativa'' ma precisa che ''chi attacca la Cassazione e parla di eutanasia, nella precedente legislatura ha impedito l'approvazione di una legge apposita''.

.......................................................................


Altre notizie

....................................vai all'archivio

 

  Lettere al direttore

   

 Eventi, cinema, sport, enti, istituzioni




Pubblicizzati...  la nuova campagna 2008
Pubblicità
su SICILIA MILLENNIUM

inviare email a:
direzione@siciliamillennium.it
....................................
.entra


Ottobre 2008

 mostra di Gabriella Lupinacci

MONREALE (PA) - Lupinacci: I Colori dell’Intimo universale
di Aldo Reina

Quadri in esposizione – Gabriella Lupinacci
Mini & MAX “Dal visibile all’invisibile” -  Monreale 13 set - 12 ott 2008

...................................... di più


Ottobre 2008

CATANIA - Cultura, socialità e pedagogia in scena con la Compagnia dei Giovani dell’attore-regista catanese Salvo Valentino
La Compagnia dei Giovani: la nuova realtà etnea
di Maria Valeria Sanfilippo

......................................di più


20 settembre 2008

ROMA -   Federalismo fiscale: Regioni chiedono dimezzamento tempi attuazione Da 24 a 12 mesi

.................................di più


20 settembre 2008

ROMA -  Errani: con il federalismo fiscale serve più concertazione

.................................di più


20 settembre 2008

INFLUENZA: PER CODACONS TROPPO PRESTO PER VACCINARSI, IL VIRUS PUO' MODIFICARSI COME AVVENUTO ALTRE VOLTE

.................................di più


  IL BLOG DI ENZA GARIPOLI


PATechnoloGEEK weBLOG
Cliccare su: 

Enza Garipoli

...........................per saperne di più

  .

 




SiciliaMillennium
 Fondato nel febbraio 2001
progetto grafico Edizioni Steri -  2004 - 2005
progetto editoriale-impaginazione: Enza Garipoli
© sicilia millennium 2008
All rights reserved - Tutti i diritti riservati 

- --