Sicilia Millennium  - scrivi al direttore  

SPETTACOLI

 

© sicilia millennium
quotidiano telematico diretto da Enza Garipoli
tutti i diritti riservati
sicilia millennium... e ti affacci al mondo

 

indice delle notizie 
 

 
     vai al supplemento culturale Misura D'Amore      
 


Taormina:  Forte attesa per la messa in scena della "Carmen" di Bizet stasera 11 agosto e in replica venerdì 13, alle 21.30 al Teatro antico.
11 agosto 2004

TAORMINA -
Un’importante produzione dell’Ente Teatro di Messina, in collaborazione con Taormina Arte, per rendere omaggio ad una delle opere più famose e conosciute per la sua musica appassionata, accesa di colori e turbamenti composta da George Bizet (in quattro atti) e rappresentata per la prima volta nel 1875.
 

I librettisti Meilhac e Halévy trassero da una novella di Prosper Mérimée la storia di Don José, portato alla rovina dal fascino misterioso e irresistibile di una donna, che egli stesso poi uccide. Si deve dunque allo scrittore francese (ma ancora di più a Bizet) - vissuto in pieno Ottocento, ma libero sia dai dettami rigidi del classicismo, sia dagli slanci febbrili dei romantici - il ritratto di questa donna, Carmen, che così impetuosamente è entrata nell'immaginario collettivo.

Per il nuovo allestimento, pensato appositamente per il Teatro antico dal regista Pierfrancesco Maestrini, saranno adottati i recitativi cantati di Guiraud che, in passato, assicurarono all’opera il successo che l’accompagna ancora oggi. Sul podio a dirigere l’orchestra del Teatro Vittorio Emanuele il maestro Maurizio Arena.

Di livello assoluto sono gli interpreti la splendida Annie Vavrille (Carmen), Keith Olsen (Don Josè), Jolanda Auyanet (Micaela),Simone Alberghino (Escamillo),Paolo Orecchia (Bancario) Giovanni Gregnanin (Remendado), Stefano Rinaldi Miliani (Zuniga),Carmine Monaco (Morales), Antonella Cesario (Frasquita), Silvia Mazzoni (Mercedes), Antonio Lo Presti (Lillas Pastia), Liborio Siclari (una guida), Francesco Ferraro (un soldato). Il coro è il "Cilea", diretto da Bruno Tirotta, e in più il coro di voci bianche di "Progetto Suono", diretto da Giulia Pino. L’imponente scenografia è di Alfredo Troisi che cura anche i costumi; le coreografie sono di Rita Colosi con la compagnia "Koros-Giovanensemble"; le luci di Bruno Ciulli.

È possibile acquistare i biglietti (platea, 69 euro; gradinata, 39 euro) presso la biglietteria del palazzo dei Congressi dalle 10 alle 13 e dalle 17 fino all’inizio dello spettacolo, oppure consultando il sito www.ticketone.it.

 

 

 

 

argomenti correlati

Pino Daniele con il suo “Ensemble tour” ieri sera (1 agosto) al Teatro antico alle 21.30.
Il cantautore partenopeo ha proposto al pubblico in una veste inedita e insolita proponendo alcuni suoi grandi hit, rivisitati in un’ innovativa veste corale. Una versione live “madrigalista”, intensa e raccolta con l’impiego di due vocalist, Rossella Ruini (contralto) e Fabrizio Palma (basso). Sul palco Pino Daniele è stato accompagnato da: Mariano Barba (batteria); Rino Zurzolo (basso) e Rita Marcotulli (pianoforte), già ospite al Teatro Antico durante il “Womad in Sicily”.
Il concerto, pensato appositamente per spazi come il Teatro Antico, è stato contraddistinto dall’esigenza di nuove logiche esecutive e particolari inserimenti musicali, con una dilatazione di tempi e volumi propri di importanti eventi all’aperto. Infatti, tra le novità del concerto due momenti diversi: uno caratterizzato dal sound elettronico, quindi dinamico e sostenuto, con l’integrazione del ‘sound engenering’ di Fabio Massimo Colasanti e l'altro, dalle atmosfere jazz dell'ultimo album “Passi d’autore”, in testa alle classifiche di vendita, in cui troverà ampio e indiscutibile spazio l’anima “Latin Jazz”. Nell’ultimo lavoro, infatti, Pino Daniele si è mosso alla ricerca di tutte le espressioni musicali a lui più care, partendo dalle composizioni classiche rinascimentali e dai madrigali di Gesualdo da Venosa e di Pergolesi, per poi soffermarsi sulla musica corale e arrivare al jazz di Miles Davis.
Nel finale, l'artista proporrà il filone blues che ha caratterizzato per anni la sua produzione musicale.

 


Taormina: per il 700° anniversario della nascita di Francesco Petrarca
 “I’vo gridando: pace, pace, pace”, di Beppe Menegatti, con Carla Fracci
2 agosto 2004

TAORMINA - Sarà l’unico spettacolo in tutta Italia per il 700° anniversario della nascita di Francesco Petrarca, patrocinato dal Comitato nazionale per le celebrazioni Petrarchesche dell’Università di Firenze, quello che sarà presentato questa sera (2 agosto) e in replica lunedì alle 21.30 nella sala grande del Palazzo dei Congressi con “I’vo gridando: pace, pace, pace”, ideato e diretto da Beppe Menegatti, con Carla Fracci.
Lo spettacolo, presentato ieri mattina da Menegatti, dalla Fracci e dal direttore della sezione teatro di Taormina arte, Melo Freni, vedrà la partecipazione d’attori, musicisti cantanti lirici e danzatori del Teatro dell’Opera di Roma. Oltre che dal Canzoniere di Petrarca, l’evento sarà arricchito da uno scritto del poeta Mario Luzi e dalle musiche di Franz Schubert, Arnold Schönbereg, Franz Liszt, Nino Rota, Ildebrando Pizzetti, Mario Castelnuovo Tedesco e da una nuova composizione di Roman Vlad sul sonetto 189: “Passa la nave mio colma d’oblio”.
Fra gli interpreti oltre a Carla Fracci: Igor Yebra, Alessandro Molin, Alessandro Riga, Alessia Barberini, Silvia Curti, Martina Baglioni, Valerio Lunadei, Bianca Galvan, Maximilian Nisi, Cosimo Manicone, Vincenzo Versari, Ludwig Durst, Marisa Fracci; la soprano Valentina Valente, il baritono Roberto Abbondanza. Ad eseguire le musiche i pianisti Gregorio Nardi e Francesco Sodini, il chitarrista Marcello Cappellani. Le coreografie sono di Luc Bouy, Wayne Eagling, Mario Piazza, Eriberto Verardi. L’allestimento scenico di Elena Puliti.
Presente all’incontro con la stampa, il sindaco e presidente del Comitato Taormina Arte, Aurelio Turiano che ha consegnato a Beppe Menegatti e Carla Fracci il premio di musica “Nunzio Freni”, consistente in una scultura dell’artista Nino Ucchino.
Appendice cinematografica nella mattinata, la premiazione, sempre da parte del sindaco Turiano, del concorso per la miglior vetrina a tema cinematografico che si è svolto durante il Bnl Filmfest. Si sono classificati: al primo posto, “Le colonne”, al secondo “Sorelle Mazzullo” e al terzo “Il Girasole”.
 

© sicilia millennium
   tutti i diritti riservati

---



-histats.com

---